Strada Festara 21 - 27012 Bussolengo VR | 8.30 - 12.30 / 15.00 - 19.00

|

Gli oli extra vergini di oliva di quest'anno? Più piccanti che amari, ecco perchè

Gli oli extra vergini di oliva di quest'anno? Più piccanti che amari, ecco perchè

Gli oli extra vergini di oliva di quest'anno? Più piccanti che amari, ecco perchè

Gli oli extra vergini di oliva di quest'anno? Più piccanti che amari, ecco perchè dettaglio sx
Gli oli extra vergini di oliva di quest'anno? Più piccanti che amari, ecco perchè dettaglio dx

La tendenza degli oli extra vergini di oliva di quest'anno è di essere molto piccanti, con una sensazione amara meno accentuata. I polifenoli non sono tutti uguali, né dal punto di vista sensoriale, né da quello salutistico, né per quanto riguarda stabilità e conservabilità dell'olio. Dire polifenoli non basta più

La piccantezza di un olio non è legata all'acidità. L'acidità di un olio, espressa in acido oleico, è un parametro puramente chimico. Non possiamo avvertire l'acidità dell'acido oleico con i nostri sensi.

La piccantezza è dovuta ai fenoli, ovvero quella classe variegata di composti antiossidanti contenuta nell'extra vergine. Lo stesso vale per l'amaro. Quindi, più un olio è amaro e piccante e meglio fa alla salute.

L'informazione al consumatore potrebbe fermarsi qui, ma, almeno per olivicoltori e frantoiani, oltre che i consumatori più curiosi, si può andare ben oltre.

I polifenoli non sono tutti uguali. Innanzitutto possiamo distinguere tra fenoli lipofili, i tocoferoli (la vitamina E) e quelli idrofili.

Ultime news:

Preferenze sui cookie